Becoming Minimalist: newsletter n. 61, 62 e 63

di adf


Non scriverò che d’ora in poi sarò molto più attivo e puntuale con i post su Viaggioleggero, semplicemente perché lo avevo già scritto qui. E da quel giorno, 22 luglio 2014, ho pubblicato solo altri 9 post. Scoraggiante vero? Ma non ho alcuna intenzione di mollare questo blog, anche perché alcuni dei cambiamenti che mi auguravo ad inizio anno stanno finalmente arrivando. L’eccitazione è tanta, ed anche l’apprensione. Perché se un cambiamento non fa paura… non è un vero cambiamento. Intanto comincio a segnalare un bel po’ di link a risorse che parlano di minimalismo, decluttering e ricerca della felicità.

953970-minimalism-birds

 

• È possibile essere felici senza partecipare alla distruzione del nostro pianeta? O l’unica felicità possibile è quella della “crescita continua”?

Sei bugie che ci raccontiamo e che ci impediscono di tenere ordinate le nostre case e le nostre vite.

• Una scrivania disordinata influenza negativamente il vostro lavoro. Ad Harvard lo hanno sperimentato.

• Il rapporto paradossale degli americani con ‘la roba’. Qualcosa sta cambiando.

• Effetto Minimalismo: i tre risultati più importanti che otterrete sbarazzandovi delle cose inutili.

• Le sette cose che non vi interesseranno più dopo aver adottato uno stile di vita minimalista.

• Riuscireste a non comprare nulla per 365 giorni, vivendo in uno dei paesi più ‘consumisti’ del mondo? Lei sì

• Lo sperimentalismo contro il consumismo e il materialismo. Una rivoluzione culturale.

• La nostra attenzione è una risorsa limitata e preziosa, dovremmo tutelarla.

• Il reale valore del tempo: presente e futuro nell’insegnamento di Seneca.

• Desideriamo tanto una vita ‘speciale’. Eppure cadiamo tutti nei nove errori che ce la renderanno mediocre…

• Come mettere a dieta i propri armadi in sei semplici passi.

• L’intervista di Time Magazine a Joshua Fields Millburn e Ryan Nicodemus, The Minimalists.

• Siamo nati nella cultura del possesso. Ma la nostra stessa vita è in affitto. Temporaneo.

Come auto-programmarsi per smettere di comprare cose di cui non abbiamo bisogno.

 

 

Foto: feelgrafix
Annunci