Becoming Minimalist: newsletter n. 59 e 60

di adf


È iniziato un nuovo anno, e come al solito ci ritroviamo a riflettere su come vorremmo che fossero i prossimi 365 giorni. Io li vorrei più leggeri, più semplici, più tranquilli, ma anche più sportivi e avventurosi, più liberi e consapevoli. In poche parole, diversi. Un cambiamento è quello che ci vuole. Non è importante che sia radicale. Vanno bene anche tanti piccoli cambiamenti. Se vi state chiedendo da dove cominciare, ecco qualche suggerimento.

Poetic-Lab-Shadow-Clock-1b

• Il problema non è l’abbondanza, è l’attaccamento all’abbondanza. Un bell’articolo del New York Times

10 trucchi di vendita subliminali nei quali probabilmente state cadendo

• Contrordine sulle Tiny Houses: Tammy Strobel ci ripensa e trasloca in una casa più comoda

• L’importanza di prenderci cura di noi stessi, in ogni senso

• Distrutti dalla follia del Natale? Ecco qualche domanda che dovresti farti ogni volta che hai bisogno di semplificare la tua vita

• Una bellissima storia di downshifting, in un video della serie TED

• Tra le vostre buone intenzioni per il nuovo anno c’è quella di fare finalmente un po’ di decluttering in casa? Iniziate da qui

• Avete deciso di vivere un 2015 più leggero? Ecco 10 suggerimenti per voi

• Un interessante esperimento per mettere via in un anno quasi 1.400 euro. Provateci (ovviamente sostituite i dollari con gli euro)

• Una vita più semplice passa da un guardaroba più leggero

• Un esilarante ‘pezzo’ dell’attore Jerry Seinfeld sull’abitudine di possedere troppe cose

 

Nella foto: l’orologio a ‘ombre’ di Poetic Lab
Annunci