Becoming Minimalist: newsletter n. 52, 53 e 54

di adf


Cos’è che ci renderebbe veramente felici? Ed è ancora possibile essere felici, adesso, qui, in Italia, in Occidente, su questa terra? La ragione ci suggerirebbe di no, perché da troppi anni, decenni, abbiamo cercato la felicità lontano da dove essa potrebbe in realtà trovarsi. E abbiamo accumulato feticci, totem, placebo che ci anestetizzano e ci impediscono di concentrarci sul nostro obiettivo. E allora è lecito chiedersi: ora che sappiamo che non è lì, faremo ancora in tempo a trovarla? Sapremo riconoscerla? Sapremo farla nostra? Sapremo capire di essere, sì, finalmente, felici? Qui di seguito, 15 nuovi link su decluttering, downshifting, economia e ricerca della felicità.

 

7 ragioni per cui compriamo più cose di quelle che ci servono.

• Letto questo articolo, probabilmente non deciderete di non-comprare-nulla-per-un-anno anche voi. Ma qualcosa imparerete comunque.

• La dipendenza da consumismo ci distruggerà? Anche negli Usa, la culla del consumismo, il dibattito è aperto.

• Interessante progetto svizzero: in pratica con dei piccoli sticker adesivi, ogni famiglia segnala sulla propria cassetta delle lettere, gli oggetti che può prestare.

7 suggerimenti per velocizzare il decluttering.

• Quali esperienze ci rendono felici? E quelle che ci rendono felici oggi, ci renderanno felici anche quando saremo anziani?

• Per la serie “conosci il tuo nemico”, una (lunga e) interessante descrizione sui meccanismi di funzionamento della pubblicità.

• 7 strategie per affrontare la dipendenza da TV o Internet.

• Il nuovo sistema di pagamento elettronico introdotto da Apple, eleva il rischio di perdita di contatto col proprio conto in banca.

• Le 9 bugie che si nascondono dietro un’agenda lavorativa stracolma di impegni.

• Downshifting: la svolta del finanziere. Ovvero anche i ricchi… 2 (il primo era qui)

• Un lungo articolo, quasi un saggio, su come si è evoluta l’economia occidentale e come si è involuto il capitalismo. E come ormai il bisogno di un’alternativa valida sia urgente. Davvero interessante.

L’irresistibile discorso dell’attore Jerry Seinfeld, premiato con il Clio Award, il premio indetto dal mondo della pubblicità. In quattro minuti circa, massacra il circo della comunicazione pubblicitaria.

• La tentazione di essere come gli altri (quelli fighi) è sempre forte. Ma il desiderio di essere se stessi può essere ancora più forte.

• La pagina del blog di Miss Minimalist (Francine Jay) dove ogni lunedì è possibile leggere una nuova storia vera di persone che hanno scelto la via del minimalismo e della semplicità.

 

 

 

 

Annunci