Becoming Minimalist: newsletter n. 49 e 50

di adf


E con questi link, mi riporto in pari con la newsletter di Becoming Minimalist. Dopodiché mi aspetta una settimana di digital detoxing in mezzo alle Dolomiti, con previsioni di piogge praticamente quotidiane. Non mi dispiace. Avrò modo di concentrarmi su alcune mie passioni che non riesco a frequentare quanto vorrei in città: la fotografia, l’esercizio fisico, le amicizie, il sonno. Buone vacanze, o quantomeno, buon Ferragosto!

spegnimento

 

• Quanto costa il ‘sogno americano’? USA Today fa il conto, e Joshua Becker dice la sua.

• Possedere meno ‘cose’ può cambiare per sempre la tua vita. In ben 21 modi.

Questa è la storia di Bob. Non conosci Bob? Ma Bob… sei tu!

• Nuovo non significa per forza migliore, o più importante. Di sicuro significa “distrazione”

• Successo ed eccesso non sono sinonimi. Ecco perché dovremmo smettere di adorare l’eccesso.

• Si può essere molto felici e contemporaneamente molto infelici. Perché felicità e infelicità, in realtà, non sono opposti fra loro.

Quello che compriamo, costa più dei soli soldi che usiamo per comprarlo.

Due o tre cose che ho imparato vivendo una vita semplice (di Leo Babauta)

• Oggi è Minimalismo. Domani sarà normalità?

• “Abbastanza” dovrebbe essere… abbastanza. E invece a noi appare come un concetto in continua evoluzione.

 

 

Annunci