Becoming Minimalist: newsletter n. 35, 36, 37 e 38

di adf


Sì lo so, il titolo fa ridere anche me. Considerato che la newsletter di Becoming Minimalist ha periodicità quindicinale, significa che sono in arretrato di almeno due mesi… Che vergogna… Comunque, il bicchiere mezzo pieno è che i link da seguire per leggere storie interessanti sono davvero numerosi stavolta… magari alcuni sono un po’ meno attuali di altri…

vasca

• Una riflessione sui regali, il Natale e i bambini (sì lo so, ormai è passato, ma viene bene per l’anni prossimo… e poi vale anche per i compleanni)

• Ci hanno insegnato che per essere felici è necessario avere più soldi. Non ci hanno insegnato però ad essere liberi.

• Un bellissimo articolo del New York Times sul significato del “successo”. Siamo sicuri che se i nostri figli non avranno quello che abbiamo avuto noi, vivranno peggio di noi?

Questo è stato scritto per il Black Friday americano, ma va bene anche per i nostri saldi…

Paragonarsi agli altri è un esercizio che nasconde molte insidie. E che può allontanarci dalla felicità.

• E intanto c’è chi decide di vendere tutto quello che ha…

• Una piccola guida per semplificare la propria vita: otto cose di cui si può fare a meno

• Guida al decluttering pre-natalizio (ma che si può mettere in pratica anche dopo il Natale ;-))

9 cose che possiamo fare anziché sperperare denaro nel periodo delle feste (e dei saldi)

• Questo andava diffuso prima, non c’è dubbio: un elenco di link dedicati a un Natale Minimalista

• Un pezzo interessante dell’Huffington Post su come la psicologia del consumismo ci allontana dalla felicità

• Dal Guardian: più cose compriamo, più diventiamo soggetti a depressione, ansietà e incapacità di costruire relazioni.

• Chiunque può alzarsi dal letto una mattina e svuotare un armadio. Ma il vero decluttering è un’altra cosa

• Le vicende di un minimalista ‘in pectore’, che dopo vari tentativi, ha finalmente capito cosa veramente conta per lui

Apparire è più importante che essere. Non siamo più negli anni Ottanta, ma la tecnologia e i social network stanno esasperando il trend. E anziché guadagnarlo, perdiamo valore.

• Ok, ormai lo abbiamo capito: comprare nuove cose non ci rende felici. Ma allora perché continuiamo a farlo?

• Avete mai riflettuto sul costo reale di un oggetto che avete acquistato? Lo ha fatto Leo Babauta. E come al solito, ne è uscito un grande post!

Nella foto: Vessel è una vasca da bagno in fibra di carbonio realizzata da SplinterWorks
 
 
Annunci