Becoming Minimalist: newsletter n. 27

di adf


Arrivo solo ora sulla newsletter di Becoming Minimalist datata 31 luglio. E a breve mi rimetterò in pari con quella di metà agosto. Un po’ di stanchezza, qualche giorno di vacanza, e un po’ di distrazioni di troppo mi portano a continuare a trascurare il blog. Questa newsletter parla proprio di distrazioni da eliminare e di obiettivi da focalizzare.

minimalism

Questo l’editoriale di Joshua Becker:

Distrazioni. Il nostro mondo è diventato un flusso continuo di informazione e intrattenimento. Ogni messaggio entra nella nostra mente con un unico obiettivo: prendere il controllo della nostra attenzione e e delle nostre risorse. E poi, viviamo in un mondo di opportunità illimitate. La maggior parte di noi vive in ambienti in cui è libera di perseguire, per la propria vita, un numero infinito di possibilità. Ma chiunque abbia avuto un certo successo o si sia in qualche modo realizzato, capisce bene l’importanza della focalizzazione. Queste persone si sono impegnate a vivere in modo ‘intenzionale’. Sono perfettamente consapevoli del bene che possono portare in questo mondo e cercano in ogni modo di rimuovere le distrazioni che impediscono loro di farlo.

Vivere intenzionalmente richiede tre passi importanti, nessuno dei quali può essere dimenticato o trascurato:

1. Coloro che vivono intenzionalmente, stabiliscono ciò che più desiderano realizzare. Essi riconoscono che non c’è abbastanza tempo per realizzare qualsiasi cosa, ma hanno un quadro chiaro del massimo che possono raggiungere. Nel mio caso, io voglio cercare di cambiare in modo significativo il mondo, promuovendo il minimalismo in un mondo dove regna il consumismo. Questa passione fornisce il quadro su cui prendo le mie decisioni. E mi aiuta a dirigere le risorse (tempo, energia, finanze) che ho a disposizione.

2. Coloro che vivono intenzionalmente, riconoscono l’importanza della focalizzazione. Le distrazioni  possono causare danni irreversibili che impattano negativamente sulla nostra capacità di raggiungere le realizzazioni che più desideriamo. Ma purtroppo, troppo spesso, le distrazioni passano inosservate. Le nostre vite si svalutano. E noi siamo allontanati dal vero significato della nostra vita. Come risultato, i nostri più grandi obiettivi restano irraggiungibili.

3. Coloro che vivono intenzionalmente, agiscono in base alla loro comprensione del mondo. Il vero potenziale della saggezza sta nella sua implementazione. Sapere che siamo un popolo di distratti, di per sé risolve poco: deve essere trovata e messa in pratica una soluzione. I passi specifici da compiere per eliminare le distrazioni e per ottenere maggiore concentrazione, sono diversi da persona a persona e cambiano anche in relazione all’obiettivo da raggiungere. Quello che distrae me può essere invece una parte essenziale del tuo obiettivo di vita, e viceversa. Mentre le soluzioni specifiche possono variare, l’importanza di trovarne una è costante.

Non c’è dubbio che il nostro mondo sia pieno di continue distrazioni – lo è sempre stato. E non c’è dubbio che coloro che riescono a vivere vite significative abbiano imparato a gestirle in modo efficace – lo hanno sempre fatto. Di sicuro, chi vive ‘intenzionalmente’ e ha la capacità di focalizzare i propri obiettivi, può diventare una persona influente, in grado di cambiare la società in cui vive.

…e qui ci sono invece gli approfondimenti da leggere in rete:

• Le persone più generose vedono il mondo in modo diverso dagli altri. In almeno 9 modi diversi…

• Il minimalismo secondo un imprenditore che vive ogni tre mesi in un paese diverso, e i cui ‘possedimenti’ entrano tutti comodamente in una valigia.

• Vai sempre di corsa e non hai tempo? Ecco 11 modi per semplificare la tua vita… al volo!

• Genitori che imparano a vivere dai figli: il giorno che ho smesso di dire “sbrigati!”.

• “Fai che la tua felicità non dipenda da qualcosa che puoi perdere” – C.S. Lewis. Quali sono le cose veramente insostituibili nella tua vita?

Annunci