Becoming Minimalist: newsletter n. 14

di adf


Stavolta i link proposti da Becoming Minimalist sono davvero interessanti, alcuni anche sorprendenti. Si parla anche di lavoro, che è uno degli argomenti più caldi qui su Viaggioleggero. E sappiate che Richard è il mio nuovo mito. Chi è Richard? continua a leggere.

piatti

• Applica la regola ‘uno entra e uno esce’. Impara un lavoretto manuale. Fai una lista quotidiana delle cose per cui sei grato. Sono 3 dei 16 consigli per vivere con soddisfazione pubblicati qui.

• L’inutilità di possedere dei duplicati, e le gioie di possedere uno di tutto: qui.

• Decluttering: da qualche parte bisogna pure cominciare, ovvero, se ci riesci in cucina puoi farlo ovunque: qui.

• Richard per mestiere accorda pianoforti. Per scelta possiede pochissime cose e… vive all’aperto! Sempre! Qui c’è un breve video sulla sua storia, e se volete saperne di più, qui c’è il suo blog.

• Sì ok, elimino un po’ di roba da casa, vivo più semplicemente… e poi? Divento felice? Qui dicono che la semplicità non è così… semplice!

• Eliminare qualcosa che abbiamo è peggio che non averla mai posseduta. Parola di Seth.

• I soldi sono al centro del mondo, ma siamo noi a metterceli. Un bellissimo fumetto, qui.

• I 5 più comuni rimpianti legati al mondo del lavoro: qui.

• Cambiare lavoro. Inventarsene uno meno frenetico e avere più tempo per le proprie passioni. Una case history: qui.

N.B.: quelli nella foto sono piatti. Piatti per mangiare. Giapponesi. Se ne parla qui.

Annunci