Settembre, dolce settembre

di adf


A Roma piove, o almeno dovrebbe. In barba alle previsioni, questa mattina non ha fatto neanche una goccia. Succede spesso. Che prevedano la pioggia su Roma, ma che poi la città ne esca indenne. Chissà perché… Ieri invece un po’ ne ha fatta (presa in bicicletta…). L’aria è più fresca, si sta bene, la notte si dorme e il giorno è piacevole. Sappiamo che non è così, ma con la fine di agosto sembra essere finita anche l’estate. Per la prima volta dopo diversi mesi, niente mare nel weekend. La cosa non mi dispiace. Avevo, ed ho, una certa fretta di rimettermi in moto. Come forse ho già scritto, i prossimi saranno mesi decisivi per me. Ho una scadenza importante in arrivo, e prima di allora dovrò trovare delle soluzioni, possibilmente definitive. Ironia dei correttori automatici: devo aver sbagliato qualcosa scrivendo ‘scadenza’ e il computer me l’ha trasformato in ‘scemenza’. Sento delle vibrazioni, delle buone vibrazioni. Negli ultimi tre anni e mezzo la mia vita è cambiata completamente, prendendo una direzione molto complicata. Se mi guardo indietro, vedo oltre quaranta mesi di imbarazzo, delusioni, rabbia, difficoltà, amarezza, confusione. Oggi, per la prima volta dopo tanto tempo, sento che qualcosa di positivo sta per succedere. Mi sento ottimista. Nonostante i titoli dei giornali, nonostante le difficoltà quotidiane, c’è qualcosa che mi rende positivo, che mi fa essere contento che l’estate sia finita e che tutto ricominci. Sono propositivo, ho voglia di fare, mi sento meglio. Ci sono. Settembre, io sono pronto.

Annunci